Scrivere dell’ultimo anno di Psychonote è per me motivo di estremo piacere;
Psychonote nasce quasi otto anni fa come blog con il tentativo di offrire “pillole di psicologia”, spunti di discussione e leve di cambiamento, senza porsi in posizione “up” ma con umiltà e disponibilità al confronto.anno
Da allora di cose ne sono successe ma lo spirito è rimasto sostanzialmente lo stesso e quest’ultimo anno ne è stata la prova concreta.
Io e le mie colleghe, le dott.sse Nicoletta Scaltriti e Francesca Prampolini componiamo l’attuale formazione di Psychonote: il nostro gruppo di lavoro può certamente dire di avere ancora molta strada da fare ma di essere sulla linea giusta!
Durante l’anno trascoro sono stati avviati diversi progetti tra cui la Violenza di Genere, un breve percorso sull’Assertività, ed una serata dedicata alla figura del Padre, quale completamento del ciclo della coppia, anch’esso argomento di interesse professionale.
Il nostro team condivide l’idea che le connessioni e le interazioni con figure professionali differenti rappresentino un valore aggiunto inestimabile: a questo scopo abbiamo avviato alcune collaborazioni all’interno dei nostri percorsi tra cui la dott.ssa Errani, medico psicoterapeuta di formazione junghiana, e Simone Bonetti, improvvisatore teatrale.

Propositi per il prossimo anno?
Siamo già in trattative per riproporre il corso “assertività” in una situazione maggiormente aperta al pubblico, approfondiremo ulteriormente le tematiche sulla violenza di genere e abbiamo già in cantiere un progetto sull’uso consapevole delle nuove tecnologie.
All’attività di divulgazione affianchiamo l’attività privata individuale o di gruppo: in partenza un percorso dedicato nello specifico alle coppie in fase precritica.

C’è tanto da fare e tanto si può fare, la voglia non manca!
Stay tuned!

Achille Langella

Un anno di Psychonote