Quando parliamo di tono dell’umore indichiamo uno stato emotivo di fondo, stabile ma influenzato da svariati fattori. Sebbene la fluttuazione del tono dell’umore sia naturale, possono esservi dei meccanismi che portano ad un’alterazione patologica del tono dell’umore, tale da compromettere il funzionamento sociale, lavorativo o relazionale della persona interessata.
Fattori genetici, ambientali e psicologici possono concorrere in un’alterazione del tono dell’umore che finisce per cristallizzarsi, o destabilizzarsi, oscillando tra un umore depresso a uno altamente eurofico.
Con i soggetti che presentano un’alterazione del tono dell’umore, cerchiamo di aiutare le persone a prendere piena consapevolezza di tale disturbo e ad individuare le strategie più adatte a normalizzare il proprio tono umorale.